Finisce un sogno: passa la Torrenovese 2-1

08 maggio 2022

La più bella prestazione dell'anno si spegne contro la sfortuna

UN MILAZZO BATTAGLIERO E GENEROSO CEDE LE ARMI ALLO SCADERE. IN FINALE CI VA LA TORRENOVESE
Non poteva terminare in maniera più beffarda l'annata 2021-22 del Milazzo, sconfitto per 2-1 nel finale dalla Torrenovese nella semifinale play-off dopo aver disputato un match a grande intensità, forse il migliore dell'anno solare 2022. I ragazzi di Venuto hanno messo in campo cuore e generosità, partendo fortissimo e trovando il vantaggio nelle battute iniziali per poi subire il pari in uno svarione difensivo. Nella seconda parte della ripresa, dopo una mezz'ora in cui le due squadre non si sono scoperte più di tanto alla stregua di una “partita a scacchi” ,i rossoblù hanno alzato il ritmo sfiorando il gol in almeno tre occasioni. Ma alla fine, la zampata di Truglio al 89' ha reso vano quanto fatto di buono quest'oggi, aumentando i tanti rimpianti per una stagione che doveva e poteva prendere una piega assai diversa.
La cronaca. Mister Venuto si affida al consueto 4-3-3 ritrovando Matinella e Shpellzaj al centro della difesa con Leo e Ferlazzo sulle corsie esterne davanti a Hoxhaj; cerniera di centrocampo con Calcagno, Di Bella e Misiti. La verà novità è nel reparto avanzato con Dama inizialmente fuori dall'undici titolare e Recupero ad agire come “falso nove” con Arena e Trovato a supporto. In panchina si rivede Cernuto, assente dall'infernale trasferta di S. Stefano di Camastra del 26 febbraio.
Il Milazzo parte fortissimo e dopo cento secondi di gioco reclama un rigore per un contatto ai danni di Misiti. Al 5' prima grande occasione per i mamertini con un imperioso stacco di testa di Matinella su punizione da destra di Calcagno, Inferrera sfodera un intervento prodigioso e toglie la palla dallo specchio della porta. Al 8' il vantaggio rossoblù: Leo chiude una triangolazione veloce e lascia partire un tiro cross teso che Cristiano Parisi devia alle spalle di Inferrera. La Torrenovese sembra un po' accusare il colpo, il Milazzo controlla senza correre rischi. Al 25' però ecco il pari della formazione di mister Nardi, lo realizza “Peppe Mazouf” che approfitta di uno scontro fra Hoxhaj e Ferlazzo sugli sviluppi di un calcio di punizione da sinistra e deposita in rete di testa nella porta sguarnita. La partita sale di intensità, il ritmo è tambureggiante. I mamertini producono una clamorosa opportunità per tornare in vantaggio al 32' quando Arena anticipa Inferrera in uscita ma la sfera rallenta la sua corsa a causa del terreno pesante in virtù delle forti piogge della notte permettendo un fortunoso quanto disperato recupero di Iassin Mazouf. La Torrenovese risponde al 36' con una bella sforbiciata dell'ottimo Peppe Mazouf che non centra il bersaglio di pochissimo. Nell'occasione i padroni di casa chiedono vigorosamente un penalty per un intervento ai danni dello stesso Mazouf che viene letteralmente spogliato della maglietta numero nove. Nel terzo minuto di recupero altra gigantesca chance per la Torrenovese, Ceraolo centra il palo da pochi metri.
Nella ripresa si gioca un'altra partita. Dopo un tentativo di Recupero da buona posizione al 52' (conclusione deviata da un difensore), le due squadre rallentano e non si scoprono più di tanto, attendendo la mossa dell'avversario. Nel frattempo mister Venuto lancia nella mischia Peppe Dama ma il suo ingresso non incide. Non accade praticamente nulla fino alla mezz'ora quando Trovato tenta un lob dal limite che costringe Inferrera ad alzare oltre la traversa con un colpo di reni. Il Milazzo alza il baricentro e inizia a spingere con convinzione. Al 79' lo stesso Trovato raccoglie una palla vagante al limite dell'area ma conclude troppo debolmente, Inferrera blocca in due tempi. Al 83' punizione dai 18 metri per il Milazzo, posizione centrale, Trovato calcia alto. I rossoblù nonostante la pressione non riescono a passare. Il destino ha però deciso che la stagione debba concludersi nel modo più amaro possibile e al 89' tutto ciò si materializza: punizione da sinistra per i rosanero di casa, Peppe Mazouf vola per colpire di testa, Hoxhaj compie un miracolo e respinge, sul pallone si avventa Truglio e mette in rete da due metri....Un epilogo decisamente beffardo che va al di là di qualche demerito e comunque al netto di quelli che sono i meriti della Torrenovese, cinica nel colpire al momento giusto. I ragazzi di Venuto provano comunque l'assalto finale con la forza della disperazione per raggiungere almeno i supplementari e giocarsela nell'extra time. Al 93' conclusione di Arena da otto metri, murata in corner. L'ultima emozione la regala un cuore rossoblù quale è Salvatore Leo, la sua mezza rovesciata si perde alta di un nonnulla.
Finisce così, malinconicamente, una stagione che lasciava presagire ben altro ad un certo punto del campionato. Adesso è solo tempo di bilanci e riflessioni sull'anno che verrà....
Ecco il tabellino del match
NUOVA POLISPORTIVA TORRENOVESE – MILAZZO (play-off) 2-1
N.POL. TORRENOVESE: Inferrera, Guzman, Occhiuto; I. Mazouf, Parisi, Truglio, D'Anna (79' Bucolo), Di Pietro, Mazouf M, Ceraolo, Gioitta (94' Sombra). A disposizione: La Rosa, Sottile, Di Marco, Crisafulli, Naro. All. Nardi
MILAZZO (4-3-3): Hoxhaj; Leo, Matinella, Shpellzaj, Ferlazzo; Di Bella, Calcagno, Misiti; Trovato, Recuperov(56' Dama), Arena. A disposizione: Bonasera, Maio, Brunetto, Coulibaly, Cernuto, Del Bello, Cardia, Di Dio. All. Venuto
Marcatori: 6' autogol Parisi (M), 25' M. Mazouf , 89' Truglio.
Arbitro: Armenia di Ragusa. Assistenti: Saracino e Firera di Ragusa
Note: ammoniti Truglio , Shpellzaj (M), Calcagno (M), Misiti (M), Ceraolo.

Altre Pagine

 
25 settembre 2022

IN RICORDO DI ERNESTO DALL'AGLIO

 
25 settembre 2022

LA SOCIETA' E TUTTO L'ORGANICO TECNICO E PARCO GIUOCATORI

 
S.S.Milazzo matricola 938787
via M.Regis, 6
98057 Milazzo
email: ssmilazzo@pec.it