IL MILAZZO ESPUGNA SINAGRA

27 novembre 2021

Gara combattuta dove emerge la voglia dei rossoblù che conquistano la vittoria e la testa della classifica

IL MILAZZO CONTINUA A CORRERE: 2-1 A SINAGRA E PRIMATO CONQUISTATO
Bella e convincente vittoria del Milazzo che espugna il “Barone Salleo” di Sinagra e conquista la vetta solitaria della classifica. In un campo molto difficile e pieno di insidie contro un coriaceo Sinagra, i ragazzi rossoblù hanno prodotto una discreta mole di gioco, creando diverse occasioni e mostrando un grande carattere dopo il gol subito nell'unica disattenzione difensiva dell'intero match.
La cronaca. Mister Nastasi conferma il 3-5-2 collaudato nella gara con l'Atletico Messina. Rispetto all'ultima partita, il tecnico conferma nove undicesimi dello scacchiere iniziale con le novità Celaj e Piccolo dal 1' in luogo di Shpellzaj e Recupero. Out Cafarella, Dushkaj e il portiere Bonasera. Al seguito del Milazzo una decina di tifosi giunti dalla Città del Capo.
Per la prima volta in stagione i mamertini giocano su un terreno di gioco in terra battuta e, nei primi minuti, mostrano qualche piccola difficoltà in fase di impostazione. Al 10' Simone Bonfiglio (è famosa la telecronaca che racconta suo gol realizzato dieci anni fa e resa celebre dalla pagina “Calciatori brutti”) mette in mezzo una palla interessante, la retroguardia del Milazzo allontana. Al 15' la prima chance per i rossoblù: lancio dal settore di sinistra, Ferlazzo arpiona il pallone ma calcia alto da una decina di metri. Al 18' corner per il Sinagra, parabola arquata (per dirla alla Bruno Pizzul), Hoxhaj smanaccia e allontana il pericolo. Al 21' bella girata di Laquidara sugli sviluppi di un calcio d'angolo, palla fuori di poco. Il Milazzo intensifica la pressione e occupa stabilmente la tre quarti campo avversaria. Al 25' tentativo di Piccolo dal limite che si perde alto oltre la traversa. Al 27' grossa opportunità per Leo la cui girata al volo costringe il portiere Leone Bonfiglio ad un intervento miracoloso tuffandosi alla propria destra. Al 34' altra grande occasione Milazzo: sventagliata di Leo per Ferlazzo, cross al volo di prima intenzione ma Piccolo in tuffo di testa da pochi metri non centra il bersaglio. Il primo tempo termina senza ulteriori emozioni.
Dopo sette minuti della ripresa i mamertini beneficiano di un'altra buona opportunità con Mandanici che colpisce al volo da buona posizione, Bonfiglio blocca a terra. E' sempre il Milazzo che mena le danze. Al 57' perfetto spiovente da sinistra di Laquidara, torsione di Piccolo, palla di poco fuori. Al 63' gli attacchi dei ragazzi di Nastasi raccolgono i meritati frutti della loro pressione: corner di Trovato da destra, Matinella calcia sulla traversa, il pallone sembra superare la linea di porta ma è Mandanici a scaraventarlo in rete. Il Sinagra tenta di imbastire una reazione ma senza creare alcun pericolo dalle parti Hoxhaj. Ma alla mezz'ora, in un momento in cui il Milazzo pareva avere il totale controllo della situazione, arriva il pareggio: punizione dalla destra, Hoxhaj respinge corto, sulla palla si avventa Mangano che insacca. La porta del Milazzo è così violata dopo 429 minuti di “cleen sheet” in campionato.
Il gol sembrerebbe aver dato entusiasmo al Sinagra ma il Milazzo ha carattere e reagisce da grande squadra. Al 79' arriva il gol della vittoria: cross di Leo dalla destra, girata di testa di Ferlazzo e nulla da fare per Leone Bonfiglio. Veementi le proteste dei calciatori allenati da mister Sardo Infirri (e del pubblico di casa) che lamentano un fallo nell'azione che ha scaturito la rete dei rossoblù. Ne fanno le spese Gullà (rosso diretto) e Simone Bonfiglio che viene ammonito e successivamente espulso al minuto 87. Il Milazzo, in doppia superiorità numerica, sfiora il terzo gol al 94' con Trovato che in ampia falcata percorre una cinquantina di metri palla al piede ma calcia addosso a Leone Bonfiglio e non riesce a bagnare con un gol la giornata del suo compleanno.
Una vittoria assolutamente meritata per la formazione del presidente Alacqua che, in virtù del rocambolesco pareggio fra Messana e RoccAcquedolcese, conquista la vetta della classifica. Un primato virtuale, ma comunque psicologicamente importante, in attesa che la Pro Mende recuperi le partite non disputate causa forza maggiore, compresa quella di domani con la Pro Falcone.
Ecco il tabellino del match:
SINAGRA – MILAZZO 1-2
SINAGRA:Bonfiglio L., Scarbaci, Saccà, Pizzo (55' Natalotto), Gaudio, Gullà, Bonfiglio S., Monastra (71' Fogliani T.), Tranchita, Liuzzo, Mangano. A disposizione: Calamunci, Mancuso, Giuppa, Fogliani J., Giglia, Russo, Fogliani N. All. Sardo Infirri
MILAZZO (3-5-2): Hoxhaj; Leo, Matinella, CelaJ (46' Shpellzaj); Ferlazzo, Misiti, Calcagno, Trovato, Laquidara; Mandanici (87' Coulibaly), Piccolo (77' Recupero). A disposizione: Soldino, Maio, Parisi, Cardia, Corso, Trimboli All. Nastasi.
Marcatori: 63' Mandanici (M), 75' Mangano (S), 79' Ferlazzo (M)
Note: 79' espulso Gullà (S) per proteste. ammonito Piccolo (M)
Arbitro: Polizzotto di Palermo. Assistenti: Pintabona e Cono di Palermo.

Altre Pagine

08 maggio 2022

La più bella prestazione dell'anno si spegne contro la sfortuna

 
04 maggio 2022

CORSO DI FORMAZIONE PER DIRIGENTI DELLE SOCIETÀ SPORTIVE DI MESSINA E BARCELLONA P.G.

 
27 aprile 2022

Al "Marco Salmeri" lo si è ricordato

 
S.S.Milazzo matricola 938787
via M.Regis, 6
98057 Milazzo
email: ssmilazzo@pec.it